Soffiatori, aspirafoglie o trituratori?

In Italiano li chiamiamo in generale aspirafoglie, ma gli apparecchi che ci aiutano a gestire le foglie cadute nel nostro giardino possono variare molto per tipo di alimentazione, ma soprattutto per funzioni.

Esistono infatti almeno tre tipi di apparecchi che appartengono alla grande categoria degli aspirafoglie: i soffiatori, gli aspirafoglie veri e propri, e gli aspirafoglie con funzione di trituratore.

Soffiatori

I soffiatori sono in grado di fare una sola cosa: soffiano sulle foglie con un potente getto d’aria e permettono di spostarle da un punto all’altro del giardino.
Grazie alla loro costruzione più semplice sono più specializzati, e quindi hanno a volte un getto più potente. Ma per pulire il giardino dalle foglie non potrete usarli da soli: dovrete acquistare un rastrello e un contenitore, o ancora un aspiratore o un tritafoglie.
Se il getto d’aria è più potente, l’aspirafoglie può essere usato con più facilità per rimuovere detriti e per svolgere altri lavori di pulizia impegnativi.

Aspirafoglie

Gli aspirafoglie veri e propri, o aspiratori, hanno due funzioni diverse: quella di soffiatore e quella di aspiratore. Possono quindi essere usati per radunare il fogliame e ripulire così il giardino da foglie e detriti, ma con un cambio di impostazione (in genere l’azionamento di una leva o un bottone) sono poi in grado di aspirare e raccogliere le foglie.
Sono probabilmente la tipologia di aspirafoglie più comune e la più pratica da usare, e sono disponibili con tutti i modi di alimentazione: esistono infatti aspiratori a motore a benzina, oppure aspiratori elettrici o ancora aspiratori a batteria.
Hanno in genere un serbatoio per il recupero delle foglie in tessuto, ma alcuni aspiratori professionali sono dotati di serbatoio in metallo o plastica resistente.

Ecco i migliori aspirafoglie a motore.
         i migliori aspirafoglie elettrici.
         i migliori aspirafoglie a batteria.

Aspirafoglie con trituratore

Quand’è che un aspiratore dà il meglio di sè? Quando ci toglie un’altra seccatura in più!
Quando si sfalcia l’erba o ancora peggio si raccolgono le foglie, i contenitori non bastano mai, specialmente se il proprio giardino non è un fazzoletto di terra.
Gli aspirafoglie con trituratore riducono la necessità di contenitori per la raccolta di foglie perchè sono capaci di sminuzzare le foglie rendendole di piccolissime dimensioni: in questo modo ci permettono di avere meno contenitori in giro.
In più possiamo usare il risultato del loro lavoro a disposizione per tanti lavori in orto o giardino. Il triturato di foglie può essere ad esempio inserito in un compostatore per renderlo più arioso: avremo così un concime perfetto per l’orto o il giardino, in attesa che arrivi la primavera.

Attenzione, però: non sempre chi sa fare tutto sa fare tutto bene. Gli aspirafoglie con trituratore devono essere di buona qualità per svolgere al meglio i vari compiti che toccano loro. Questo significa che il prezzo di un aspiratore con triturafoglie sarà normalmente più alto del prezzo di un aspirafoglie di pari qualità.