I migliori tagliasiepi a batteria

I tagliasiepi a batteria sono usciti dalla categoria “poco più che giocattoli” e stanno diventando sempre più utili e utilizzati nella cura del giardino: le batterie aumentano la capienza, i tempi di ricarica diminuiscono, e continua ad esistere la loro praticità. Ecco perché sempre più persone li scelgono, anche per lavori più impegnativi, ed ecco perché vi consiglio i migliori tagliasiepi a batterie in questo articolo.

È un articolo che non si limiterà a fare la solita classifica raffazzonata (quella la metto in alto, per chi ha fretta) ma vuole aiutarvi a riflettere anche su una domanda: un tagliasiepi a batteria fa al caso mio?
Quindi se vi va mettetevi comodi e proseguite nella lettura dell’articolo fino alla fine, perché spero proprio di chiarirvi le idee.

I migliori tagliasiepi a batterie: elenco rapido

Come promesso cominciamo con una breve carrellata dei migliori tagliasiepi a batteria che potete trovare su store online affidabili: li ho scelti tenendo da conto le loro caratteristiche sulla base di quel che leggerete più sotto, e la selezione proposta contiene sia tagliasiepi a batterie economici che più costosi (e quindi più efficaci).

Il titolo proposto dovrebbe aiutarvi a centrare subito il punto e capire se quel tagliasiepi fa al caso vostro.

Bosch AHS 50-20: il miglior rapporto qualità/prezzo

Il tagliasiepi a batteria Bosch ha un profilo piuttosto snello ed è poco ingombrante

Penso che con questo tagliasiepi Bosch abbia fatto centro: capita a volte che i prodotti di basso prezzo di questa marca non offrano molto rispetto a quanto promettono, e si fanno pagare soprattutto per la nomea del marchio che è ritenuto affidabile. Qui invece ci troviamo di fronte a un tagliasiepi a batteria economico (non il più economico sul mercato, ma la qualità bisogna pagarla il giusto) con molte caratteristiche interessanti e con una qualità costruttiva più che sufficiente. Come nel caso del Black+Decker di cui parliamo appena sotto, la batteria è una 18V che può essere usata con tutti gli altri utensili elettrici Bosch della serie Power4All, e ovviamente si può acquistare una batteria di scorta per non rimanere a piedi nel mezzo di un lavoro.
L’intervallo tra i denti consente il taglio di rami fino a circa 20mm senza difficoltà, e si può lavorare bene su siepi con legno piuttosto duro. La protezione sulla punta dell’asta consente di evitare guai se lavoriamo a contatto con muri o ostacoli di altro genere, ma è una protezione minima: non pensate di poter andare dappertutto senza guardare.

La qualità della lama è molto buona, e funziona bene anche il manico tondo con tre differenti interruttori di sicurezza. Penso che a queste cifre non si riesca a trovare di meglio tra i tagliasiepi a batterie, e se mi chiedessero un solo modello da guardare ad oggi consiglierei sicuramente questo.

BLACK+DECKER GTC1845L20-QW: tagliasiepi batteria economico per piccoli lavori

Iniziamo con un tagliasiepi economico nonostante la batteria, che fa della maneggevolezza e della praticità il suo punto di forza. Ha una batteria da 2Ah, che consente di lavorare su un giardino di medie dimensioni con facilità (dura fino a 40 minuti circa) e un ingombro molto ridotto; in questo aiuta anche la lama da 45cm che va bene per la maggior parte delle applicazioni non gravose. Vedete le foto in questa pagina per rendervi conto.
L’ampiezza di taglio permette di lavorare su siepi di ogni tipo a profondità non troppo elevate (bisogna curarlo, questo giardino!) garantendo un taglio pulito con diametri del ramo fino a 12-15mm. La funzione boost aiuta quando si ha a che fare con rami più grandi, ma non pensate di effettuare con questo attrezzo – e questo non si dovrebbe fare con nessun tagliasiepi – potature estreme.
La caratteristica migliore di questo Black+Decker, comunque, è forse la sua intercambiabilità: in pratica la batteria da 18V può essere montata su altri utensili B+D senza problemi, trasferendola su un trapano, su un aspirafoglie e così via. Il fatto che la gamma di Black+Decker aiuta molto e questo vi permetterà, se avete in casa più di un elettrodomestico della casa, di avere a disposizione più batterie per completare il lavoro senza attese. Ottimo aspetto da non sottovalutare, così come accade per altre aziende del settore.
Forse gli unici due aspetti che possiamo considerare difetti sono il peso leggermente elevato per la media del prodotto (circa 2,6kg, si può trovare qualcosa di meglio) e l’impugnatura che per alcuni è un po’ scomoda, ma basta fare una pausa ogni tanto. Per il resto ha un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Verifica il prezzo su Amazon

Ryobi RHT36B61R: potente ma pesante

Ryobi è un marchio che normalmente si trova più che altro nei negozi specializzati, ma nel resto d’Europa è più comune e noto, anche perché offre prodotti di livello alto a un prezzo molto molto competitivo. È il caso anche di questo tagliasiepi (vedere per credere) che dalla sua ha una potenza non indifferente pur essendo a batteria: è infatti uno dei pochi modelli che su questa fascia di prezzo usa una tensione elettrica di 36V, ed è certamente un fattore positivo per un tagliasiepi. Inoltre la lama da 60cm è indicata per eseguire lavori su grandi superfici in tempi più rapidi, e infine la dimensione massima di taglio è misurabile intorno ai 20mm, cosa che permette di lavorare su tutte le siepi senza problemi. Infine è notevole l’impugnatura che si può ruotare in tutte le direzioni per consentire un taglio facilitato, e questa è una cosa che non si vede tutti i giorni.
D’altro canto però rispetto ai tagliasiepi più compatti pecca in leggerezza: questo Ryobi infatti pesa circa 4kg e dovete tenere in considerazione questo aspetto se decidete di sceglierlo. Il prezzo piuttosto basso accoppiato alle caratteristiche di medio livello si è riverberato sulla possibilità di progettare un tagliasiepi che fosse anche leggero.
La valutazione sul prezzo complessivo, infine, deve tenere conto del fatto che dovrete dotarlo di una batteria, perché non viene venduto con una (ad esempio questa da 2.6Ah).

E ora veniamo alla parte noiosa, quella che riguarda i criteri di scelta e le piccole e grandi caratteristiche a cui si deve stare attenti. Ti rimando all’articolo generale sui tagliasiepi per avere un’idea più precisa, qui mi concentro sui tagliasiepi a batteria.

Tempi di ricarica e capienza batteria

Oltre alle normali caratteristiche già trattate altrove, per la scelta di un tagliasiepi di questo tipo bisogna guardare soprattutto alla batteria: è una vecchia batteria con memoria (non ti preoccupare, quelli che consiglio io hanno batterie moderne)? È una batteria sufficientemente capiente? E quanto ci mette a ricaricarsi completamente o almeno a sufficienza per terminare il lavoro?

Considera inoltre che i vari sistemi hanno caricabatterie diversi, che influenzano grandemente la possibilità della batteria di ricaricarsi in fretta.

Rami grossi e tagliasiepi a batteria? Non proprio…

Sicuramente lo saprai già meglio di me, ma lo ripeto: i tagliasiepi non sono macchine per la potatura. Servono per regolare le siepi dando loro una rinfrescata e arrivano a tagliare nei casi più estremi (parliamo di tagliasiepi professionali) rami con diametro di 4cm. I tagliasiepi normali, quelli da uso domestico o poco più, si attestano su diametri di 2cm circa, e andare oltre vuol dire rovinare l’apparecchiatura o la pianta su cui ci stiamo accanendo: in nessun caso una buona scelta.

Ma c’è di più: se avete scelto un tagliasiepi a batteria (ottima scelta) dovete considerare che la loro potenza non è paragonabile a quella di un tagliasiepi con motore a scoppio: se dovete fare tagli di materiale molto grosso lasciate perdere. Se invece volete fare potature periodiche della siepe, state andando alla grande.

Scelta della batteria

Un aspetto su cui vorrei mettervi in guardia è quello della batteria: i tagliasiepi non sono tutti uguali nemmeno da questo punto di vista. Prendete ad esempio questo tagliasiepi Gardena che sotto tutti gli altri aspetti è discreto ed efficace. Purtroppo la batteria è integrata e non si può sostituire facilmente; questo fa sì che se ad esempio abbiamo bisogno di più potenza non possiamo farci niente, e che ogni volta che il tagliasiepi è scarico dovremo aspettare ore per farlo funzionare di nuovo. Al contrario un tagliasiepi con batteria separata può essere sempre reso disponibile dotandosi di più batterie (in genere ne basta una di scorta) e programmando bene il lavoro.
D’altra parte il piccolo tagliasiepi Gardena di cui sopra è molto leggero e compatto, e può essere efficiente per giardini piccoli.