Robot tagliaerba: le cose da capire per la scelta

Il vostro giardino è bellissimo, le piante lussureggianti e piacevoli da tenere, ma il prato no, il prato è un disastro e vi annoia tenerlo a posto: è il momento di guardare a un robot tagliaerba, perchè questi apparecchi sono sempre più alla portata di tutti.

Se infatti in passato, diciamo fino a 10 anni fa, i tagliaerba robotizzati erano un attrezzo di nicchia, alla portata solo di ricchi possidenti di ville affacciate su distese di prato tipo campo da golf a nove buche, oggi costano molto meno e sono alla portata di molte più persone. Dovete solo capire se fanno per voi e soprattutto decidere come spendere i vostri soldi nel modo più corretto senza cercare caratteristiche inutili o andando a spulciare per scegliere il modello che invece ha funzioni che possono fare la differenza per il vostro uso.

Vediamo gli aspetti principali da prendere in considerazione quando comprate un robot rasaerba.

Avete fretta? Andate subito a questa pagina che mostra i migliori robot tagliaerba divisi per categoria.

Misura del giardino e batteria

Le batterie sono il punto debole di tantissimi elettrodomestici ed apparecchi elettronici: non c’è mai abbastanza carica sullo smartphone, l’aspirapolvere senza fili si spegne proprio mentre state passando nell’ultimo angolino… Ecco, dovete stare attenti alla capienza della batteria del vostro robot da giardino, perchè non volete assolutamente che alcuni angoli del giardino vengano trascurati perchè il robottino è tornato alla base per ricaricarsi prima di passarci. Certo, alcuni robot più sofisticati hanno software che permettono loro di ricominciare da dove avevano finito, ma non è ancora la regola.

Per questo considerate sia le misure del vostro giardino che la sua forma, perchè giardini con forme più complicate tendono a richiedere un po’ di batteria in più; lo stesso può dirsi per giardini molto allungati, in cui il robot deve fare più strada (sembra strano ma è così, per una questione di algoritmi di movimento). In linea di massima i robot tagliaerbe più economici possono essere più che sufficienti per giardini di 2-300 metri quadri, poi si sale di prezzo e si va su robot più grandi con batterie più capienti e anche tecnologie più sofisticate.

Con o senza filo perimetrale?

Torneremo su questo aspetto in un altro momento, perchè è un argomento importante, ma per ora sappiate che esistono robot tagliaerba che funzionano sfruttando la presenza di un filo perimetrale, e altri che funzionano senza. In sostanza il filo perimetrale delimita le aree che volete che il robot non tocchi.
Un robot che usa il filo perimetrale ha bisogno di maggiori attenzioni, perchè semplicemente il filo lo dovete posare (non che sia niente di incredibilmente complesso). Un robot tagliaerba automatico invece funziona al primo uso, senza problemi, e cosa molto importante può essere usato su tanti prati diversi senza programmarlo ogni volta: se siete giardinieri o dovete tagliare tanti prati diversi per qualsiasi ragione, tenete in considerazione la cosa.
Inoltre considerate anche se il vostro giardino ha molti ostacoli naturali non superabili (un tronco d’albero, un muretto…): in questo caso vi conviene guardare a robot tagliaerba che non necessitano di filo perimetrale, per un settaggio estremamente più rapido.

Pendenza del giardino

Se il vostro giardino presenta pendenze importanti dovete scegliere bene: intendiamoci, un leggero pendio di un grado o due è facilmente superabile da qualsiasi robot tagliaerba, le cose cambiano quando avete giardini con collinette varie e che magari si estendono in dimensioni ragguardevoli.
In quel caso è necessario un robot con un motore più potente, perchè vi servirà velocità ma soprattutto coppia.

Sicurezza e automatismi

Cominciamo col dire che tra tutti gli attrezzi da giardino a motore, il tagliaerba a spinta è in molti paesi quello che crea più incidenti: chiunque abbia un giardino di medie dimensioni ha un tagliaerba, e può essere che sia capitato anche a voi di essere colpiti da un oggetto duro lanciato dalle lame del rasaerba. Ci sono poi incidenti che derivano dalla scarsa perizia e prudenza nell’uso dello strumento.

Il fatto di usare un robot tagliaerba al posto del tagliaerba tradizionale in qualche modo è un incremento della sicurezza già di per sé, perchè il fatto di non essere fisicamente vicini alle lame quando il taglio viene effettuato, e anzi magari non essere nemmeno in giardino, ci mette in sicurezza.
In più un robot tagliaerba ha una serie di sistemi di sicurezza che ci permettono di usarlo anche in presenza di bambini o animali. Scegliete sempre il vostro robot rasaerba con le giuste precauzioni di sicurezza per la vostra specifica situazione.


Scegliere un robot da giardino non è difficile, e vi aiuteremo a farlo nelle pagine dedicate all’argomento. Prima però chiaritevi le idee sui punti indicati sopra: sarà tutto ancora più semplice.