Perché non usare un rastrello?

In molti si chiederanno: ma perchè comprare un aspirafoglie, quando si può spendere meno, fare un po’ di esercizio fisico e affidarsi al classico rastrello o a una scopa?

Ci avete pensato voi, ci abbiamo pensato noi prima di comprare il primo aspirafoglie e ci ha pensato anche un signore che ha fatto un paio di video, che mostrano meglio delle parole quello che significa lavorare con un rastrello o con un aspirafoglie.

Ecco un paio di dati: in entrambi i filmati il tempo è velocizzato di quattro volte, e in entrambi i video si deve ripulire una superficie di circa 510 metri quadri dalle foglie.

Il soffiatore soffia via le foglie in circa 6 minuti e mezzo, mentre la scopa – pensata per questo compito e usata al meglio – deve essere usata per 57 minuti. Circa otto volte.

soffiatore a zaino Echo PB770Nel video il soffiatore usato è il PB-760 LNT di Echo, un marchio famoso soprattutto negli Stati Uniti e che produce soffiatori e aspiratori molto efficaci.
In Italia, e in particolare su Amazon, è possibile trovare il corrispettivo di questo modello nel PB770, sempre di Echo.
Si tratta di un aspiratore a zaino che può essere usato in ambiti privati e che ha la capacità di gestire spazi di dimensioni medio-grandi. Ve lo consigliamo, in particolare se il vostro giardino non è piccolo e se avete intenzione di usare il soffiatore in maniera professionale.

In ogni caso, se non si fosse capito: un aspiratore fa risparmiare tempo! È un apparecchio davvero utile per chi ha un giardino, e anche per chi ha un giardino piccolo.
È facile storcere il naso e pensare che con una scopa e un rastrello si fa il lavoro in poco tempo. Ma chi la pensa così probabilmente non ha mai usato un aspirafoglie nella maniera giusta.

Ecco perchè abbiamo creato queste pagine, e perchè vi consigliamo di fare un giro in particolare in quella dedicata →ai migliori aspirafoglie.