Migliori tagliasiepi a motore a scoppio: una selezione

Il motore due tempi è rumoroso e lavorarci bene può essere complicato, ma in alcuni casi è l’unica scelta possibile: ecco perché esistono i tagliasiepi con motore a scoppio, che vengono ancora utilizzati da chi ha giardini grandi e dai professionisti.

Nonostante i difetti (inquinamento, rumorosità, peso e manutenzione) c’è da dire che questo tipo di apparecchio non presenta i difetti dei tagliasiepi a cavo che sono limitati dalla lunghezza della prolunga, né dei tagliasiepi a batteria, che hanno limiti per quanto riguarda la durata del loro utilizzo, a meno di comprare un sacco di batterie. Quindi i tagliasiepi a motore a scoppio non sono per tutti, ma sono ad oggi insostituibili, sperando sempre che in futuro arrivino alternative tecnologicamente più avanzate e più comode.

Ecco quindi un elenco di alcuni tra i migliori tagliasiepi a motore a benzina, scelti tra quelli di prezzo ancora ragionevole ma comunque con caratteristiche professionali o quasi.

Stiga SHP60: il marchio senza il costo

Questo tagliasiepi a benzina costa, ma non troppo e considerato che stiamo pagando la qualità di un marchio che da tanti anni fa bene il suo lavoro, vale la pena darci un’occhiata. Considerate però che è piuttosto rumoroso, e se avete vicini sensibili o dovete lavorarci frequentemente, potrebbe venirvi a noia.
Si tratta di un tagliasiepi con impugnatura che gira a 180°, con una buona maniglia gommata molto comoda.
Il problema delle vibrazioni all’accensione viene risolto in parte con il sistema AVS, che possiamo dire sia efficace ma non il più efficace visto su questo tipo di apparecchi.

Ecco il tagliasiepi Stiga SHP60 in tutta la sua essenzialità

Non è un tagliasiepi con finiture di altissimo livello, ma la robustezza si fa sentire e l’accensione è rapida. La sicura è la classica a pistola, non c’è molto da dire da questo punto di vista.

Alpina HTJ550: economico e spartano

La costruzione è economica, e si vede

Mettiamo subito in chiaro una cosa: se vi piacciono le cose di lusso questo tagliasiepi non fa per voi. I migliori tagliasiepi a benzina costano anche 400€, qui invece parliamo di un prezzo decisamente più basso e da qualche parte il risparmio l’hanno tirato fuori. Certo c’è il fatto che siamo di fronte a un marchio meno famoso (ma buono, non preoccupatevi) e che marchi stranieri hanno vari passaggi di importazione che fanno lievitare i prezzi, mentre qui parliamo di produzione italiana. Però c’è dell’altro: questo tagliasiepi Alpina è un base di gamma e la costruzione ne risente: c’è molta plastica, l’ergonomia non è delle migliori (anche se ci sono tre rotazioni per il manico) e alcuni aspetti della costruzione non sono pensati benissimo.
D’altra parte però è difficile trovare un tagliasiepi a benzina così economico se non rivolgendosi a qualche marchio sconosciuto che non vi garantirà alcuna assistenza.

Insomma, se non usate il tagliasiepi tutti i giorni, volete risparmiare un centinaio di euro e vi accontentate, prendetelo in considerazione.

Husqvarna 122 HD60: silenzio (più o meno)

Eccoci arrivati su un’altra fascia di prezzo, che però porta con sé varie qualità. La prima di tutte è la silenziosità relativa di questo tagliasiepi a benzina. Intendiamoci bene, questi apparecchi fanno rumore e per lavorarci bisogna avere dei paraorecchie, ma rispetto alla media dei tagliasiepi su questa fascia di prezzo c’è una certa rumorosità in meno – ricordatevi sempre che i decibel usano una scala logaritmica.
In più c’è la comodità: nonostante il peso questo tagliasiepi a benzina è ben bilanciato ma soprattutto ha un sistema di riduzione delle vibrazioni davvero efficace, perché oltre al manico ben gommato c’è una serie di elementi che vengono ammortizzati con molle, e il manico stesso lo è.
Infine l’impugnatura è regolabile con un sistema molto ingegnoso e l’accensione è istantanea.

Insomma ne vale la pena se volete avere qualcosa di più.