Come funziona un robot tagliaerba: le tecnologie

Prima di fare un acquisto può essere utile sapere come funziona la cosa che vogliamo comprare, e forse vi sarete chiesti come diamine funziona un robot tagliaerba! Ecco perchè ne parliamo in questo breve articolo, che vi farà capire che concentrato di piccole e grandi tecnologie sia questo elettrodomestico.

Sì, perchè un robot da giardino deve essere in grado di evitare gli ostacoli, deve capire quando fermarsi per evitare danni a cose e persone, e ultimo ma non ultimo deve effettuare un taglio perfetto senza danneggiarsi!

Ecco la pagina dedicata ai migliori robot tagliaerba disponibili in commercio, per le varie tasche ed esigenze.

Il filo perimetrico e altri metodi per evitare ostacoli

La prima grande idea che un robot tagliaerba sfrutta per evitare ostacoli sul proprio percorso è il filo perimetrico:i robot da giardino infatti possono essere “preparati” all’uso disponendo un filo intorno alle zone che vogliamo evitino (e devono avere una delimitazione dell’area in cui operare), e in questo modo il macchinario ci passa intorno senza fare danni. Il filo elettrico è collegato alla stazione di ricarica del tagliaerba, ed è percorso da una corrente a basso voltaggio che il robot riesce a percepire per fermarsi appena prima di oltrepassare la linea. Se avete ad esempio uno stagno in giardino a filo prato, o una piscina dello stesso tipo, potrebbe essere molto utile delimitarli con un filo perimetrico per evitare che il prezioso robot tagliaerba ci caschi dentro.

In altri casi il robot non ha bisogno di questa predisposizione perchè ci sono molti altri sistemi per evitare gli ostacoli, e tutti presuppongono l’uso di sensori particolari. Eccone alcuni:

  • sensore di collisione: in sostanza il robot, che ricordiamolo va molto piano, riesce a “sentire” un ostacolo solido che gli sbarra la strada, e in questo modo dice alle sue ruote di cambiare direzione. Ogni volta che incontra un ostacolo solido abbastanza duro da opporgli resistenza tornerà indietro evitando danni
  • accelerometro: il risultato è lo stesso, l’evitamento dell’ostacolo, ma qui il sensore registra una riduzione di velocità dovuta al fatto che il robot è in sostanza impedito da un qualsiasi oggetto sufficientemente grande. Probabilmente più efficace con le siepi di una minima densità
  • sonar e lidar: i robot tagliaerba più avanzati hanno questi sistemi di rilevamento degli ostacoli, e in pratica riescono a fermarsi prima ancora di toccarli. Il vantaggio è che in questo modo si evita qualsiasi danno alle lame del robot e agli oggetti, ma i costi per questi apparecchi sono più elevati

Tutti questi sistemi, così come quello a filo perimetrale, possono lavorare assieme in situazioni diverse per garantire l’incolumità del giardino e quella del robot.

E i piccoli ostacoli, o gli oggetti che si trovano in giardino? Può essere infatti che un tagliaerba robotizzato si trovi di fronte oggetti che non riesce a rilevare in nessun modo, e che li

A sinistra lame piccole rotanti, a destra lama unica

In questo caso più che a tecnologie elettroniche bisogna guardare a come è costruito il vostro robot tagliaerba, e in particolare rivoltarlo.
Ce ne sono alcuni che hanno piccole lame che possono ruotare in caso incontrino un ostacolo, e altri che hanno una singola lama che copre tutta l’area di taglio e che non si muove quando passa su piccoli oggetti.

Ora, il problema è che tipo di ostacolo si trovano di fronte: in caso del classico giocattolo lasciato in giardino dai bimbi, o della pallina che lanciate al cane, è evidentemente meglio il primo tipo di sistema di taglio.
Se invece gli ostacoli piccoli sono foglie secche o piccoli bastoncini, ecco che non c’è differenza.; ovviamente se il vostro prato è estremamente pieno di foglie, può avere senso pulirlo con un aspirafoglie, ma tenete in considerazione che i robot di questo tipo riescono a triturare molto finemente anche le foglie, e in questo modo danno nutrimento al prato.
Se infine parliamo di ostacoli duri (pigne degli alberi, corteccia e rami più sostanziosi) sono in genere meglio i robot tagliaerba a lama singola, ma ricordate comunque che è sempre bene evitare che entrino in contatto con essi perchè provocano una usura più rapida della superficie di taglio.